Brandon Nilsson - Photo credit: Manuela Nicoletti

L’evento più importante della stagione è arrivato: dal 2 al 5 settembre sulla pista di Kristianstad in Svezia si disputerà il FIA World Championship per le classi KZ e KZ2.

Saranno 28 i top drivers in gara nella KZ e in questa categoria il Factory Team CRG schiererà 3 piloti con grandi ambizioni: Jeremy Iglesias, Alex Irlando e Paolo Ippolito. Purtroppo ha dovuto invece dare forfait Jaime Alguersuari a causa del persistere dei dolori alle costole. Per il pilota spagnolo si pensa a un rientro nelle gare di fine stagione.

La KZ è la categoria più performante del karting internazionale e nella quale si sfidano i piloti professionisti che, come di consueto, offriranno uno spettacolo incredibile nei 4 giorni di gara. CRG sarà in pista con tanti piloti di alto livello anche in KZ2, categoria che vedrà ben 101 piloti lottare per il titolo. Tra questi partirà con il favore del pronostico Giacomo Pollini, neo Campione Europeo in gara con i colori del team esterno NGM. Con la squadra Factory, invece, sarà da seguire con attenzione il finlandese Paavo Tonteri, 5° classificato nel Campionato Europeo, così come Brandon Nilsson, che correrà sulla pista di casa. Completano la squadra ufficiale CRG l’italiano Lorenzo Giannoni e gli spagnoli Jorge Pescador e Gerard Cebrian, tutti molto competitivi nella prima parte di stagione con il team.

Dal punto di vista tecnico va detto che entrambe le categorie al via sono dotate di cambio di velocità e le gomme utilizzate saranno fornite a tutti i team dalla MG. Per quanto riguarda i motori, tutti i piloti CRG utilizzeranno propulsori TM con differenze solo per quanto riguarda i preparatori: in KZ Irlando e Iglesias saranno seguiti direttamente dalla struttura Factory di TM, mentre Ippolito dal tecnico francese Cedric; in KZ2, invece, tutti i piloti avranno il servizio di assistenza in pista del tecnico italiano Gianfranco Galiffa.

Il circuito di Kristianstad è situato nella Svezia meridionale e vanta una lunga tradizione positiva per i colori CRG che, proprio su questa pista, vinse con Paolo De Conto il titolo mondiale del 2017. Il layout del circuito si sviluppa su 1.120 metri ed è molto tecnico con settori veloci alternati a parti più lente e “guidate”, dove le caratteristiche tecniche dei telai CRG vengono sempre valorizzate.

Dopo una stagione affrontata in costante crescita e culminata con la vittoria di Pollini in KZ2 e il 3° posto di Ippolito in KZ, le aspettative per un nuovo evento da protagonisti sono molto alte in casa CRG. La speranza è quella di avere una gara senza variabili causate dal meteo e ovviamente, trattandosi di un Campionato assegnato in prova unica, anche l’affidabilità e la concentrazione in ogni fase di gara per non commettere errori, saranno molto importanti. L’azione in pista inizierà giovedì con le prove libere, venerdì si svolgeranno le prove di qualificazione, sabato le heat di qualificazione e domenica le Finali. Sul sito FIA Karting sarà attivo il servizio di Live Timing e per le giornate di sabato e domenica anche il Live Streaming.

 

Le aspettative dei piloti CRG

 

Paolo Ippolito (KZ): “Aver vinto l’ultima gara a Adria ci ha dato una grande carica e andremo in pista ancora più consapevoli delle nostre potenzialità, sia di telaio, sia di motore. Una delle chiavi del weekend sarà mantenere una grande concentrazione, curare i dettagli e non fare errori nelle heat, dove sarà importante anche gestire le gomme per partire davanti domenica. La squadra ha una grande esperienza in questo tipo di eventi e questo aspetto potrà fare la differenza”.

Alex Irlando (KZ): “La pista è molto tecnica e mi piace. Su questo tipo di tracciato sono importanti la velocità di percorrenza in curva e i cambi di direzione, dove il nostro telaio è molto efficace. Sono certo che anche dal punto di vista del motore la TM e lo staff di Franco Drudi faranno un grande lavoro e avremo quindi tutto per giocarci le nostre chance.” 

Jeremy Iglesias (KZ): “Abbiamo fatto un lavoro eccezionale durante l’anno, sia con piccoli ma importanti miglioramenti tecnici, sia trovando un buon feeling di lavoro con i tecnici e con i motoristi di TM. Ora l’evento più importante dell’anno è arrivato e cercheremo di mettere tutto insieme per lottare con i nostri avversari”.

Giacomo Pollini (KZ2): “Aver vinto il Campionato Europeo non cambia la pressione che questo tipo di eventi mettono. Mi sento pronto e concentrato e anche se gli avversari saranno davvero tanti e competitivi, noi abbiamo tutto per confermarci sui livelli del Campionato Europeo. Il primo obiettivo sarà fare una buona qualifica perché con oltre 100 iscritti partire davanti nelle heat è fondamentale; poi penseremo alla gara di domenica anche in funzione del meteo che qui può cambiare molto rapidamente”.

Brandon Nilsson (KZ2): “Correre sulla pista di casa un evento così importante è sempre speciale. Cercherò di sfruttare la conoscenza del tracciato, ma anche il supporto che avrò qui della mia famiglia e degli amici. La cosa più importante, in ogni caso, è che fino a oggi ho disputato un’ottima stagione e abbiamo le potenzialità per fare un risultato molto positivo”.